Cittadella imperiale Thăng Long svelati nuovi segreti

News da Hanoi, gli archeologi hanno fatto molte nuove scoperte sulla Cittadella imperiale Thang Long portando alla luce nuovi oggetti risalenti al periodo pre Thang Long VIII e IX secolo.

I segreti di questa antica meraviglia del Vietnam continuano a rivelarsi agli archeologi del Centro di conservazione del patrimonio di Thang Long – Hanoi e dell’istituto di archeologia.

Recentemente sono stati annunciati gli ultimi risultati di uno scavo effettuato nell’area principale del Palazzo Kinh Thien cominciato lo scorso anno e diretto dal Comitato popolare di Hanoi.

La decisione fu presa a luglio dal Ministero della Cultura, dello Sport e del Turismo.

Cittadella imperiale Thăng Long svelati nuovi segreti
Cittadella imperiale Thăng Long svelati nuovi segreti

Uno scavo di 990 mq a nord-est del Palazzo Kinh Thien.

Gli ultimi scavi effettuati hanno fornito agli studiosi una base più scientifica sulla natura, il tempo, la scala, la funzione e il valore delle reliquie ritrovate.

Le scoperte fatte, forniscono ulteriori prove dell’esistenza di Dai La Citadel al centro del complesso inoltre, gli scavi hanno anche portato alla luce altri reperti facente parte delle dinastie Dinh, Early Le, Lt, Tran, Later Le e Le Trung Hung.

Gli archeologi hanno trovato prove di un sistema fognario molto elaborato fatto di mattoni che vanno da nord a sud.

La disposizione geografica e la profondità del ritrovamento fanno presupporre che non vi era attività sul sito prima dell’VIII-IX secolo.

Il ritrovamento di una grande statua di drago in terracotta, più grande di quelle ritrovate durante gli scavi in via Hoang Dieu, mostra chiaramente un’architettura importante della dinastia Ly.

Durante gli scavi è stata anche rinvenuta una piccola argilla gialla che si sovrappone allo strato culturale pre Thang Long.

Per quanto riguarda la dinastia Tran, sono state trovate piccole tracce architettoniche.

Tracce di cenere suggeriscono una storia di guerre alla fine delle dinastie di Tran nel XIV secolo che causarono gravi danni alla struttura.

Gli archeologi hanno potuto riconoscere solo un residuo architettonico sotto forma di tubatura dell’acqua poiché le altre erano troppo piccole per identificarle.

Per le dinastie Le e Le Trung Hung, i reperti ritrovati, hanno portato a molte nuove ipotesi.

Pezzi di pavimento e basi di pilastri sono piccole tracce della dinastia Le.

La formazione di pilastri che corre da nord a sud fa presupporre a una struttura simile a un corridoio paragonabile a quella scoperta durante il 2013 e il 2014 nel sito di Moan Mon Gate.

Questo fa pensare  che lo spazio architettonico principale del palazzo Kin Thien durante la prima dinastia Le situato dietro la piattaforma era più stretto della facciata.

Risalente al periodo Le Trung Hung è stato ritrovato a ovest un complesso architettonico con una grande base e a est l’architettura del giardino.

Gli archeologi ritengono che con molta probabilità un cancello che conduce a un altro palazzo potrebbe  trovarsi al centro della Cittadella di Thang Long, teoria che viene avvalorata da antichi scritti e mappe le quali riportano che il Palazzo Can Chanh è situato dietro a Kinh Thien.

Se l’ipotesi del cancello fosse vera, segnerebbe l’inizio di una seconda importante area architettonica che riguarderebbe l’asse centrale della cittadella; il palazzo Can Chanh si pensa che sia stata la corte dell’imperatore Le Trung Hung.

Secondo Lưu Trần Tiêu, presidente del Consiglio nazionale per i beni culturali, i risultati ottenuti dagli scavi hanno contribuito a confermare che l’antica cittadelle e il sito di Hoang Dieu sono stati il centro della città imperiale Thang.

Un centro del potere in continuo sviluppo che durò per oltre mille anni.

Una proposta di scavare l’asse centrale di Moan Mon – Kinh Thien – Hau Lau – Bac Mon nel 2020 arriva dal professor Tieu.

Lo scopo di iniziare un nuovo scavo è quello di raccogliere ulteriori documenti che aiutino a completare il restauro del palazzo.

Il professor Tieu ha anche affermato che aver portato alla luce un grande sistema fognario è stata la scoperta più importante fatta nel sito.

Il presidente dell’Associazione delle scienze storiche del Vietnam, Tran Duc Cuong, ha fornito alcune analisi affermando che la fossa scavata riflette la profondità storica di Thang Long-Hanoi risalente al periodo Pre Thang attraverso Ly, Tran, Later Le, Le Trung e Nguyen,

Cuong ha anche suggerito di continuare gli scavi della cittadella imperiale per procedere con il pieno restauro del Palazzo Kinh Thien.

Meraviglie del Vietnam

Logo GIF amo viaggiare

Approfondisci leggendo i nostri post 👇

Il modello Phuket potrebbe essere esteso a tutta la Thailandia

Il piano molto discusso che prevede la riapertura di Phuket ai turisti internazionali sembra essere pronto per un’eventuale espansione. Rinominato “visto turistico speciale” il nuovo progetto, coprirà tutto il Regno, ma con molta probabilità, coinvolgerà solo viaggiatori provenienti da paesi ritenuti sicuri. Leggi il post per approfondire.

Coronavirus viaggiare non è mai stato così complicato

In questi ultimi giorni, stiamo ricevendo molte mail dai nostri lettori che ci chiedono consigli su cosa bisogna fare per poter intraprendere un viaggio fuori dall’Europa in questo momento, sembra che viaggiare sia diventato veramente complicato e allora, con questo post, intendiamo dare alcune linee guida che puoi applicare mentre stai preparando il tuo itinerario. Leggi il post per approfondire.

Reintroduzione soggiorno diviso alle Maldive

Il Ministero del turismo delle Maldive in collaborazione con la Health Protection Agency ha nuovamente introdotto il soggiorno diviso nei resort al fine d’incoraggiare i turisti a sperimentare più di una sistemazione e soprattutto soggiorni più lunghi. Leggi il post per approfondire.

Coronavirus linee guida per la Thailandia

Ogni giorno pubblichiamo gli aggiornamenti per quanto riguarda la Thailandia, con questa breve guida intendiamo rispondere ad alcune domande che molto probabilmente molti viaggiatori si pongono in questo momento particolare e che intendono volare in uno dei paesi più belli del mondo. Leggi il post per saperne di più.

Thailandia mese di ottobre, prime perplessità

A partire dal mese di ottobre, la Thailandia, dovrebbe compiere il suo primo passo decisivo verso la riapertura dei confini ai turisti internazionali, unica destinazione l’isola di Phuket ma quale sono le prime opinioni degli organi competenti e soprattutto di tutti coloro che operano nel settore turistico? Leggi il post per approfondire.

Isole sud-est asiatico in attesa dei turisti

Le destinazioni balneari più popolari del sud-est asiatico, durante la pandemia, hanno subito un’enorme perdita economica a causa della completa assenza dei turisti internazionali, ora attendono con impazienza il loro ritorno. Leggi il post per approfondire.

La torre di Seoul

La Corea del Sud, che rientra nella lista verde della comunità europea di paesi a basso rischio di contagio Covid-19, appena riaprirà i suoi confini, potrebbe essere un viaggio molto bello da fare in Asia, oggi Consigliviaggiasia vuole parlarti della torre di Seoul. Leggi il post per saperne di più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...