Vietnam, Hung Kings Festival

Aprile, mese con molte ricorrenze tradizionali in tutta l’Asia.

In questi giorni, abbiamo parlato di tre di queste feste, oggi, vogliamo raccontarti del festival di Hung Kings che si svolge in Vietnam

La festa popolare del tempio di Hung Kings, fu inserita come festa nazionale in Vietnam nel 2007.

L’ evento si tiene ogni anno e si svolge dall’ottavo all’undicesimo giorno del terzo mese lunare mentre, la giornata  esatta del festival è il decimo giorno del mese o 2 aprile.

La festa è in onore dei re Hung i quali plasmarono la nazione.

Sei pronto per scoprire insieme a noi la storia e come viene celebrato il Hung Kings Festival? Si? Allora, dedicaci qualche minuto e continua a leggere il nostro post.

Proverbio

Indice del post

Cenni storici sul Festival dedicato ai Re Hung

Il vero nome del festival, è Death Anniversary of the Hung Kings.

La data dei festeggiamenti, non segna la morte di un Re in particolare ma bensì onora il loro contributo al paese come fondatori e primi imperatori del Vietnam.

Il primo re Hung fu Kinh Dương Vương, il quale salì al potere nel 2879 a.C.

Il primo regno vietnamita, comprendeva tutto il nord del paese fino ad arriva a una parte della Cina meridionale.

L’area è chiamata Văn Lang ed è considerata la prima nazione del popolo vietnamita.

Kinh Dương Vương, fondò la dinastia Hồng Bàng e i suoi discendenti governarono il Vietnam fino al 258 d.C.

Governando il paese per 18 generazioni, gli Hung Kings, insegnarono alla popolazione come coltivare il riso, scelsero  Nghia Linh, la montagna più alta della regione come luogo sacro dove venivano effettuati rituali e preghiere in onore del dio del sole al quale veniva chiesto che i raccolti fossero sempre buoni e abbondanti.

Come viene festeggiato il Festival

Ogni anno, in oltre 1400 templi Hung Kings, vengono effettuate contemporaneamente delle offerte in tutto il Vietnam.

La cerimonia principale, si svolge presso il tempio Hung situato sulla montagna di Nghia Linh nella provincia di Phu Tho, circa  85 km a nord ovest di Hanoi.

Essendo un festival importante del paese, ogni anno, circa 5 milioni di persone si recano nella provincia per assistere ai festeggiamenti.

Una processione inizia ai piedi della montagna e durante la salita, si ferma in ogni tempio.

I pellegrini, a ogni fermata, offrono preghiere e incenso ai Re Hung.

La processione termina una volta arrivati al tempio Hung situato sulla cima della montagna.

Nel 2012, il culto  dei re Hùng a Phú Thọ, fu riconosciuto dall’UNESCO come patrimonio immateriale culturale dell’umanità.

Approfondimento

Il complesso di reliquie del tempio di Hùng Kings si sviluppa su un’area di 1.000 metri quadrati di cui la metà sono foresta.

Nel complesso, sono disseminati dozzine di templi dedicati ai leggendari Re.

In tutta la zona, ci sono oltre 300 templi dedicati ai Re Hung e figure della dinastia Hồng Bàng (dal 2879 al 258 a.C.) a Phú Thọ e circa 1.500 siti dedicati ai Re di tutto il paese.

Il festival durante il COVID-19

Quest’anno, secondo il vicepresidente del comitato  della provincia settentrionale di Phú Thọ, Hồ Đại Dũng, il festival, includerà solamente attività cerimoniali escludendo tutte le festività.

Il vicepresidente, parlando a una recente riunione, ha specificato che il festival , si svolgerà in un’atmosfera solenne e rispettosa pur rispettando tutte le norme per impedire e controllare la diffusione del COVID-19 sotto la supervisione del Ministero della salute.

Secondo il piano prestabilito quest’anno, il festival avrà tre principali attività cerimoniali; un omaggio al padre della nazione Lạc Long Quân, una cerimonia d’incenso dedicata alla madre della nazione Âu Cơ e una cerimonia d’incenso per rendere omaggio ai Re Hung.

Per evitare affollamenti, quest’anno, non sono previste processioni e dirette Tv.

Il vicepresidente, ha espressamente chiesto al Dipartimento della Salute di coordinarsi con il consiglio superiore del sito storico del tempio di Hùng Kings di disinfettare, distribuire mascherine, misurare la temperatura corporea e lo smaltimento, secondo la norma vigente, di  tali mascherine al fine di garantire la sicurezza di tutti i partecipanti.

La polizia provinciale e l’esercito, garantiranno l’ordine e la sicurezza durante il festival.

Sicuramente una bellissima festa che varrebbe la pena vedere, il prossimo anno, tornati alla normalità e con molta probabilità, questo evento caratteristico del popolo vietnamita, entrerà nella nostra lista di cose da fare e vedere in Asia.

Buona Asia. 😉

Ti è piaciuto l’articolo? Clicca e condividi. 📣

Inoltre ti rammentiamo che rimaniamo a tua disposizione per eventuali info, scrivici alla nostra mail massimilianod39avack@yahoo.com oppure inviando un messaggio sulla pagina Facebook Consigliviaggiasia. 📧

Potresti leggere anche 👇

Vita notturna in Vietnam, ecco le strade principali dove divertirsi

Vita notturna in Vietnam, ecco le strade principali dove divertirsi

Le strade Bui Vien e Nguyen situate a Ho Chi Minh City e le vie pedonali intorno a Ho Guom ad Hanoi, possono essere un ottimo suggerimento per tutti quei turisti che vogliono godersi la vita notturna del Vietnam e allo stesso tempo prendere parte a un’infinità di attività e d’intrattenimento. Leggi il post per saperne di più.

La pagoda Khmer di Xiem Can

La pagoda Khmer di Xiem Can

Vietnam, un luogo meraviglioso situato nella provincia del Bac Lieu nel Delta del Mekong la pagoda Khmer di Xiem Can. Scopri di più leggendo il nostro post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...