10 motivi per andare in Cambogia

Una delle destinazioni preferite dal turismo asiatico dopo la Thailandia e il Vietnam, la Cambogia con i suoi antichi templi, la popolazione, le isole, i villaggi galleggianti, i mercati colorati, i parchi nazionali e molto altro, è un luogo fantastico da visitare.

Un paese piccolo rispetto ai suoi vicini, la nazione del popolo Khmer, dovrebbe essere sempre preso in considerazione per un tour nel sud-est asiatico.

Di seguito elenchiamo quelli, che secondo noi di Consigli viaggi Asia, sono i 10 motivi per inserire la Cambogia nel tuo itinerario di viaggio.

Pronto a scoprire insieme a noi questo straordinario paese? Si? Allora mettiti comodo e dedicaci qualche minuto del tuo tempo e continua a leggere il nostro post.

10 motivi per andare in Cambogia
10 motivi per andare in Cambogia

1) Popolazione cambogiana, Khmer e cultura

I cambogiani sono un popolo gentile e molto spirituale.

Molti di loro praticano il buddismo Theravada e sono molto rispettosi delle loro antiche tradizioni.

Familiarizzare con essi, potrebbe essere, un’esperienza veramente unica.

Nonostante le difficoltà affrontate alla fine degli anni 70, la popolazione Khmer, è emersa più forte che mai.

Proprio a causa delle difficoltà vissute nel passato ha reso il loro spirito ancor più accogliente nei confronti di tutti coloro che visitano il loro paese.

Una vera caratteristica di queste persone, è farti sentire a casa tua.

Questo tipo di accoglienza la puoi riscontrare soprattutto nei villaggi dove la vita quotidiana scorre più lenta rispetto alle grandi città.

2) La bellezza delle isole e spiagge incontaminate

Stai cercando un luogo davvero idilliaco dove trascorrere qualche giorno e goderti un bel mare e spiagge fantastiche? Si? Allora le isole della Cambogia sono quello che cerchi.

Prendendo un traghetto, potrai raggiungere due luoghi strepitosi e meglio conservati della Cambogia.

Stiamo parlando di Koh Rong e Koh Rong Samloem che si trovano al largo della costa di Sihanoukville.

Paradisi incontaminati dove puoi trovare meravigliosi bungalow e resort con ristorante.

Oltre alla tranquillità, ai bellissimi panorami, potrai fare snorkeling lungo il Golfo della Thailandia.

Il relax che hai sempre sognato quì è garantito.

  • Immagine Mekong

3) Antiche rovine Angkor Wat

Il parco archeologico di Angkor non è un luogo fatto solamente per coloro che sono appassionati di storia, fotografia e architettura.

Questa meraviglia, dichiarata nel 1992 dall’UNESCO patrimonio dell’Umanità, è una combinazione di arte, storia e cultura che invoglia tutti i visitatori ad esplorarla.

Angkor Wat è situato a nord di Siem Reap e risale all’inizio del XII secolo.

In origine era un tempio indù e venne costruito per modellare l’universo.

La torre più alta rappresenta il Monte Meru.

Bassorilievi, sculture, simboli della divinità indù e fossati che lo circondano, questo tempio, è considerato il più grande monumento religioso del mondo.

Angkor Thom, l’ultima capitale del regime Khmer.

Le rovine del Bayon, un tempio costruito con numerosi torri e ognuna con quattro facce scolpite sui lati.

Ti ricordi il bellissimo film di avventura Tomb Raider? Vorresti vedere il tempio dove Lara Croft è alla ricerca di un antico manufatto? Si? Allora dovrai andare leggermente a est e raggiungere il famosissimo Ta Prohm.

Rimarrai affascinato dalla sua secolare bellezza che si perde tra altissimi alberi che si innalzano tra le rovine del tempio.

4) Mercati colorati

Vuoi vivere la vera vita quotidiana e la cultura del popolo cambogiano? Se la tua risposta è si, non dovrai fare altro che esplorare e visitare i meravigliosi mercati locali.

Nella capitale, fai una passeggiata nel mercato centrale conosciuto anche come Phsar Thmei.

Il mercato costruito nel 1935  è caratterizzato da un alto edificio a cupola con quattro ali.

All’interno troverai veramente di tutto, vestiti, souvenir, antiquariato, elettronica, cibo cambogiano e tanto altro.

A Siem Reap, il principale centro commerciale è Old Market o Phsar Chas.

Questo mercato offre frutta, verdura, abbigliamento e souvenir.

Il mercato notturno di Angkor che illumina tutto il centro della città.

Composto da 200 capanne che espongono artigianato unico fatto dalla popolazione locale, merita senza dubbio una visita.

5) Phnom Penh

Divenuta capitale della Cambogia nel 1866, questa città frenetica e ammaliante, è il fulcro della vita cambogiana.

Architettura coloniale francese, una città che cominciò a crescere nei primi anni del 1870.

Nel 1900, Phnom Penh, era conosciuta come la Perla dell’Asia mentre, alla fine degli anni 70 la sua storia fu veramente orribile.

Sopravvissuta a eventi storici veramente atroci rifiorì diventando uno dei principali contribuenti economici della Cambogia.

Ti stai chiedendo cosa puoi visitare a Phnom Penh? 

Sicuramente il Palazzo Reale, costituito da quattro padiglioni separati e residenza di sua maestà il re.

Entrando e dirigendoti sul lato sud del complesso, raggiungerai la Pagoda d’argento dove al suo interno sono custodite diverse statue di Buddha.

La sala del Trono, utilizzata ancora oggi per incoronazioni, matrimoni e osservanze religiose.

Il Moonlight Pavilion, un luogo all’aperto che ospita i ballerini reali.

Il palazzo Khmarin, chiuso al pubblico in quanto residenza del re.

Wat Phnom, la struttura più alta della città e costruita nel 1372.

Tutti conosciamo gli orribili crimini commessi dai Khmer rossi, responsabili della tortura e del massacro di oltre un milione di cambogiani.

I corpi dei poveri cambogiani furono scaricati in fosse poco profonde in tutto il paese conosciute anche come The Killing Fields.

Costruito nel 1989, appena fuori dalla città,  il monumento Choocung Ek Genocidal Center che onora tutte le vittime.

Il museo del genocidio di Tuol Sleng che si trova presso un liceo trasformato in luogo di torture di Pol Pot e Khmer Rossi.

6) Parchi nazionali

La bellezza dei paesaggi puoi apprezzarla visitando uno dei parchi nazionali della Cambogia.

Tantissimi escursionisti apprezzano in modo particolare le incredibili vedute panoramiche del Parco Nazionale di Kep.

Il Parco nazionale Preah Monivong situato nella parte meridionale del paese.

Quì è possibile visitare la stazione di Bokor Hill, un tempo resort di lusso costruito negli anni 20 dai colonialisti francesi, oggi il sito è completamente abbandonato.

Il parco nazionale Virachey situato a nord.

Uccelli rari, animali esotici, tigri ed elefanti, hanno fatto di questo luogo la loro casa.

Gran parte del parco deve essere ancora esplorato mentre lo sviluppo economico sta minacciando seriamente distruggendo questa località meravigliosa.

7) La cucina cambogiana 

Il riso è l’alimento principale della cucina cambogiana.

Ogni pasto viene accompagnato con riso al gelsomino, integrale o riso bianco.

La cucina cambogiano è stata molto influenzata dalla cultura cinese, francese e indiana e lo si può riscontrare dall’uso di spaghetti di riso, baguette e curry.

Per esaltare i sapori, i cambogiani, usano mettere molte erbe e spezie nei loro cibi.

Molto usato è il Prahok, una pasta di pesce fermentata usata come aroma salato.

8) Il fiume Mekong

Uno tra i fiumi più lunghi del sud-est asiatico.

Il fiume incontra il lago Tonle Sap ed è di vitale importanza per il paese.

Pesci e risaie forniscono gran parte del cibo per il popolo soprattutto nelle zone rurali.

Fare una crociera sul fiume è senza dubbio un’esperienza unica al mondo.

9) Villaggi galleggianti

Il lago Tonle Sap, il più grande bacino d’acqua dolce della Cambogia.

Circondato da cinque provincie, tra cui Siem Reap, la sua grandezza cambia in base alle stagioni.

Unendosi al fiume Mekong attraverso il fiume Tonle Sap, il lago, è una risorsa economica per tutti i residenti che si trovano nelle vicinanze e fornisce cibo per gran parte del paese.

Ai margini del lago è possibile visitare uno dei villaggi galleggianti.

Un’esperienza incredibile dove puoi conoscere la vita dei residenti.

Case, mercati, scuole sono una parte degli edifici costruiti su palafitte.

Come si spostano le persone che risiedono in questa parte della Cambogia? Solamente su piccole barche.

I villaggi più conosciuti sono; Kampong Phluk, Kampong Khleang e Chong Khneas, tutti ritraggono uno stile di vita caratteristico donando un’esperienza veramente unica.

10) La casa dei delfini Irrawaddy

La città di Kratie è un luogo tranquillo e sereno.

I delfini che sono nel fiume Mekong sono estremamente a rischio di estinzione.

Facendo una gita in barca, è possibile vederli, anche questa potrebbe essere una bellissima esperienza.

Un luogo ideale per tutti coloro che sono amanti di birdwatching.

Una località non molto turistica che con il tempo si è adattata ai viaggiatori zaino in spalla e oggi offre alloggi a basso costo.

La Cambogia è un paese ricco di storia e bellezze naturali, ora che conosci i nostri 10 motivi per andarla a visitare, resta solamente a te comprare un biglietto aereo e partire.

Buona Asia. 😉

Ti è piaciuto l’articolo? Clicca e condividi. 📣

Inoltre ti rammentiamo che rimaniamo a tua disposizione per eventuali info, scrivici alla nostra mail massimilianod39avack@yahoo.com oppure inviando un messaggio sulla pagina Facebook Consigliviaggiasia. 📧

Logo GIF amo viaggiare

Approfondisci leggendo i nostri post sulla Cambogia 👇

Muoversi ad Angkor

Stai pensando di andare in Cambogia e visitare il parco di Angkor? Vuoi sapere come muoverti? Si? Allora scoprilo leggendo il nostro post.

Il buddismo in Cambogia

Il buddismo in Cambogia. Un viaggio per conoscere la storia, le celebrazioni, le credenze e la vita di tutti i giorni del popolo cambogiano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...