Thailandia, aggiornamenti Test & Go: niente più test PCR da effettuare il quinto giorno dopo l’arrivo

Thailandia, dall’inizio di marzo, il requisito del secondo test PCR da fare il quinto giorno dall’arrivo presso una struttura alberghiera approvata dal governo è stato tolto ed è stato sostituito con un kit antigenico rapido che si potrà acquistare in un qualsiasi minimarket del regno.

Novità ci sono anche per quanto riguarda la copertura assicurativa obbligatoria che copre eventuali spese mediche Covid-19, da $ 50.000 è stata ridotta a $ 20.000.

Le revisioni sono state approvate oggi ventitré febbraio 2022 dal Center for Covid-19 Situation Administration.

Ricordiamo che il requisito del secondo test PCR è stato inserito nelle nuove norme d’ingresso il primo febbraio a causa della variante Omicron.

Dal primo marzo, la prenotazione dell’hotel SHA+ dove bisognerà attendere il risultato del test PCR, sarà richiesta solo per la prima notte, niente più struttura alberghiera del quinto giorno.

I requisiti del Test & Go sembrano essere tornati quelli dello scorso anno.

Facciamo presente, che Test & Go è uno dei tre programmi che permette, a tutti coloro che lo richiedono, di poter entrare in Thailandia in questo periodo di pandemia. Le altre due opzioni sono Sandbox e un programma di quarantena alternativa che possono richiedere tutti i viaggiatori che non sono vaccinati.

Per entrare in Thailandia in questo periodo è obbligatorio richiedere un Thailand Pass, anche per i thailandesi che intendono tornare nel proprio paese.

Per richiedere il Thailand Pass basterà andare sul sito web ufficiale del governo thailandese.

Per richiedere un Thailand Pass non ci sono costi aggiuntivi, pertanto fare attenzione a tutti i siti web che richiedono una commissione per scaricare eventuali app o applicazioni.

Per chi viaggia via terra, i confini di Nong Kai, Udon Thani e Songkhla saranno aperti dal primo marzo.

Ricapitolando:

  • Dal primo marzo non sarà più richiesto un test PCR prepagato o una sistemazione in hotel SHA+ il giorno cinque dopo l’arrivo in Thailandia
  • Sarà obbligatorio eseguire un ATK (Rapid Antigen Test) il quinto giorno
  • Rimane obbligatorio il requisito per un hotel prepagato SHA+ dove effettuare il primo test PCR e attendere risultato
  • La copertura assicurativa Covid-19 da $ 50.000 passerà a $ 20.000
  • I confini terrestri a Non Kai e Songkhla saranno riaperti dal primo marzo.

Prima di organizzare il tuo viaggio ed effettuare eventuali prenotazioni, per maggiori informazioni sulle restrizioni in atto, suggeriamo sempre di contattare l’ambasciata thailandese presente nel paese d’origine.

Continua a seguirci.

Fonte – The Thaiger

*Sostieni Consigliviaggiasia. Acquistando anche un semplice adesivo nel nostro negozio online ci aiuterai a mantenere questo blog.



Potrebbe interessarti anche

Thailandia aumento dei biglietti d’ingresso per 5 parchi nazionali

Nuove tariffe per entrare in cinque parchi nazionali della Thailandia. Leggi il post per saperne di più. Continua a leggere Thailandia aumento dei biglietti d’ingresso per 5 parchi nazionali

2 pensieri su “Thailandia, aggiornamenti Test & Go: niente più test PCR da effettuare il quinto giorno dopo l’arrivo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...