7 destinazioni da prendere in considerazione quando si potrà tornare a viaggiare

7 destinazioni da prendere in considerazione quando si potrà tornare a viaggiare

La CNBC, in un suo recente articolo, ha menzionato sette destinazioni poco visitate che si possono prendere in considerazione quando si potrà tornare a viaggiare

Secondo CNBC, i sette luoghi da prendere in considerazione offrono come vantaggio la possibilità di non incappare in assurde folle di turisti e allo stesso tempo stare lontani dalle grandi città.

Passeggiate all’aria aperta a piedi o in bicicletta, destinazioni più piccole, luoghi poco frequentati, sono o potrebbero essere caratteristiche che da quì a breve le persone potrebbero cominciare a prendere in seria considerazione per le loro vacanze.

Vediamo allora quali sono i luoghi che la CNBC ha scelto per un viaggio sicuro.

Normandia, Francia

Cercando di evitare Parigi, la Costa Azzurra e le tanto rinomate regioni vinicole, la Francia ha da offrire anche la Normandia.

La regione è situata lungo il Canale della Manica e accoglie maggiormente una piccola parte dei turisti francesi.

Questo luogo potrebbe essere ideale per tutti quei viaggiatori che hanno voglia di vivere il paese evitando le grandi folle.

Popolare per i suoi siti risalenti alla seconda guerra mondiale, città balneari come Deauville e Trouville, i vicoli acciottolati di Honfleur, l’isola di Mont Saint-Michel, il formaggio Camembert, il liquore Calvados e le crostate di mele questa parte della Francia potrebbe essere ciò che fa per voi.

Isole della Grecia poco frequentate

La maggior parte delle persone che intendono andare in Grecia durante il periodo estivo prenotano sempre le solite località, così facendo molte altre rimangono con pochi turisti.

Iraklia e Lipsi, entrambe molto belle, autentiche e poco conosciute, potrebbero essere prese in considerazione per una vacanza tranquilla.

Terza località, il Vietnam centrale

Chi va in Vietnam spesso e volentieri si dirige verso il nord del paese e chi si sposta al centro, molte volte, lo fa solamente per visitare la bellissima Hoi An, Hue e My Son.

In questo meraviglioso paese, che noi conosciamo molto bene, esiste una parte che in molti ritengono essere leggermente più sonnolente.

Stiamo parlando della costa centro-meridionale del Vietnam, qui è possibile prenotare un soggiorno in uno dei resort che offrono meravigliose ville fronte mare, con vista sull’oceano e piscina privata.

Prenotare un soggiorno presso Anantara Quy Nhon Villas potrebbe essere un’esperienza meravigliosa.

Altra attrazione da non sottovalutare e che si trova all’interno del paese e la bellissima grotta di Son Doong.

Ogni anno, solo 1.000 viaggiatori possono esplorarla e chissà, forse quest’anno sarai anche tu uno di loro.

Giappone, Kagawa

Una piccola prefettura del Giappone che ospita meno di un milione di persone.

Kagawa, che si trova sull’isola di Shikoku, ogni anno, riceve solo una piccola parte dei turisti giapponesi.

Nel 2019, circa 550.000 dei quasi 32 milioni di turisti internazionali in Giappone hanno visitato questo luogo.

I viaggiatori che arrivano a Kagawa possono visitare castelli feudali, templi, meravigliosi giardini e mangiare l’udon, piatto famoso legato alla prefettura che produce i noodles con grano coltivato localmente.

Australia, Dandenongs

Dandenongs è una tranquilla catena montuosa piena di bed and breakfast, giardini forestali e ristoranti a conduzione familiare.

Uno dei villaggi più famosi è Sassafras dove è possibile affittare anche case di lusso.

Altra periferia da visitare potrebbe essere Olinda che si trova a sole due miglia lungo la strada.

Entrambe le località hanno da offrire carinissime botteghe artigianali, negozi di antiquariato e ristoranti che servono maggiormente vino locale.

Inoltre, qui è possibile raggiungere facilmente il Santuario di Healesville dove poter vedere i canguri da vicino oppure, prenotare un viaggio su Puffing Billy, una ferrovia a vapore a carro aperto ben conservato.

Nuovo Messico

Con una media di diciassette persone per  miglio quadrato, il New Mexico risulta essere il settimo stato meno popolato degli Stati Uniti.

Chiamato anche Terra dell’incantesimo, lo stato offre parchi nazionali, rovine azteche, grotte meravigliose e il deserto rosso e bianco.

Saba e Sant’Eustazio

Queste due isole che sono comuni speciali dei Paesi Bassi ricevono mediamente 10.000 turisti l’anno ciascuna.

Un terzo dei visitatori proviene da altre isole con almeno un altro terzo composto da viaggiatori che provengono dagli Stati Uniti e dai Paesi Bassi.

Pensando ai trenta milioni di viaggiatori internazionali annui che visitano le isole caraibiche, queste due destinazioni, si potrebbero considerare alquanto tranquille.

Continua a seguirci.

Fonte – CNBC



Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...