Phuket si prepara ad accoglierli i primi turisti internazionali

Phuket si prepara ad accoglierli i primi turisti internazionali
Phuket si prepara ad accoglierli i primi turisti internazionali

L’otto ottobre il primo gruppo di turisti arriverà a Phuket dalla Cina, il volo trasporterà centoventi passeggeri in possesso del nuovo visto STV i quali dovranno trascorrere i primi quattordici giorni in quarantena alternativa 

Una volta arrivati a Phuket, i passeggeri saranno sottoposti a screening sanitario e tutti coloro che non lo superano verranno trasferiti in ospedali selezionati come “pazienti in corso d’indagini”.

Coloro che superano lo screening verranno trasferiti negli alloggi da loro prenotati dove effettueranno un periodo di quattordici giorni di quarantena alternativa.

Stando a quanto riferito da un portavoce dell’Amministrazione della situazione del Centro per il Covid-19, Phuket e Koh Samui, saranno le prime isole ad accogliere i viaggiatori internazionali che rientrano nel programma del visto speciale STV.

Il portavoce ha anche affermato che il primo gruppo di viaggiatori in arrivo da Guangzhou nel sud della Cina sono considerati a basso rischio di contagio.

L’affermazione del portavoce trova conferma dai dati ufficiali pubblicati sul sito worldometer.info che registra tutti i casi mondiali di Covid-19 e Guangzhou risulta non aver, per molto tempo, riportato casi di trasmissione locale del virus.

Ogni settimana ci saranno trecento stranieri ammessi a entrare nel Regno, ma questo dato, secondo la CCSA, potrebbe essere rivisto.

Solo dopo che la prima fase di riapertura dei confini non registra grossi problemi potrebbe essere concesso a più visitatori di arrivare in Thailandia.

Per il momento, il periodo di quarantena obbligatoria rimane di quattordici giorni anche se il ministro del turismo e dello sport Phiphat Ratchakitprakarn, di recente, ha suggerito di ridurla a sette, ipotesi che la CCSA ha affermato di non prendere in considerazione in questa prima fase..

Nel frattempo, il governatore di Phuket, Narong Woonsiew, ha dichiarato che la provincia è pronta ad accogliere i nuovi arrivi con laboratori Covid-19 installati in aeroporto e funzionari sanitari specializzati i quali dovrebbero svolgere una prova generale oggi.

Thanit Sermkaew, capo dell’Ufficio della sanità pubblica di Phuket, ha confermato che oltre 1.200 camere in nove hotel sono state selezionate come proprietà di quarantena statali alternative e altre settantatre strutture che possono fornire 5.800 camere, al momento, sono da esaminare. 

Ricordiamo che per richiedere il nuovo visto speciale per la Thailandia bisogna seguire una procedura ben precisa che potete trovare nel nostro articolo “come richiedere il visto STV” oppure contattare l’Ambasciata o Consolato più vicina a voi.

Continua a seguirci.

Fonte – The Thaiger

Sondaggio Consigliviaggiasia.blog
Sondaggio Consigliviaggiasia.blog

Leggi anche i nostri ultimi post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...