Il modello Phuket potrebbe essere esteso a tutta la Thailandia

Il modello Phuket potrebbe essere esteso a tutta la Thailandia
Il modello Phuket potrebbe essere esteso a tutta la Thailandia

Il piano molto discusso che prevede la riapertura di Phuket ai turisti internazionali sembra essere pronto per un’eventuale espansione. Rinominato “visto turistico speciale” il nuovo progetto, coprirà tutto il Regno, ma con molta probabilità, coinvolgerà solo viaggiatori provenienti da paesi ritenuti sicuri

In questi giorni, il piano di Phuket ha causato molta confusione trovando allo stesso tempo una certa opposizione da parte di molte persone.

Proprio per questi motivi, i funzionari del governo, hanno deciso che la migliore soluzione a tutti i problemi potrebbe essere quella di espandere il piano a livello nazionale.

Ad affermarlo è stato Tassaporn Sirisamphan, del National Economic and Development Board, il quale ha dichiarato che il piano subirà delle modifiche al fine di consentire ai turisti internazionali di viaggiare in generale aggiungendo che alcune provincie come Bangkok hanno la capacità di gestire i viaggiatori stranieri.

Il progetto iniziale, che era rivolto solamente a Phuket, prevedeva che tutti i turisti dovevano effettuare un periodo di ventuno giorni di quarantena prima di potersi muovere per tutto il regno.

Almeno per oggi, quei requisiti sono stati scartati.

Il nuovo piano sembra avere il sostegno del primo ministro thailandese a patto che, tutti i turisti stranieri ammessi saranno soggetti alle stesse restrizioni sanitarie adottate durante il rimpatrio dei cittadini del Regno.

Le condizioni sembrano essere migliori di quelle del progetto iniziale, tutti coloro che entrano in Thailandia dovranno trascorrere solo quattordici giorni di quarantena per poi continuare a muoversi per il paese.

Per ora, il governo deve ancora prendere una decisione su quali paesi poter inserire nel piano.

Molto probabilmente, i ministeri del turismo e delle finanze lavoreranno insieme al fine di elaborare un elenco di nazioni ritenute sicure.

Nel frattempo, il governatore dell’Autorità del Turismo della Thailandia, ha affermato che il Regno deve accettare la possibilità di nuovi casi di Coronavirus una volta riaperti i confini e ha insistito sul fatto che l’impatto può essere affrontato con un’adeguata gestione del rischio.

Continua a seguirci

Fonte – The Thaiger

I nostri sondaggi
I nostri sondaggi

Leggi anche i nostri ultimi post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...