Phuket primo ottobre

Phuket primo ottobre
Phuket primo ottobre

Phuket sta considerando il primo ottobre come data di lancio del progetto turistico internazionale “Safe and Sealed”

Il ministro del turismo e dello sport thailandese, Phiphat Ratchakitprakarn, ha affermato recentemente che il suo ministero spera di avviare un’attenta e limitata riapertura al turismo internazionale dal primo ottobre 2020.

Stando a un articolo pubblicato sul Bangkok Post, il ministero di Phiphat Ratchakitprakarn, il giorno ventisette agosto, incontrerà i ministeri della sanità pubblica, degli interni, degli esteri e dei trasporti per discutere l’introduzione della campagna Safe and Sealed.

La campagna è stata pensata per rilanciare il turismo internazionale.
Il progetto Safe and Sealed prenderà in considerazione solo paesi ritenuti a basso rischio di Coronavirus.

Il progetto, una volta approvato, partirà dalla provincia meridionale di Phuket.

Uno dei punti del progetto prevede di riservare 1 o 2 chilometri di spiaggia nei pressi dei luoghi di quarantena, come per esempio Patong, dove i turisti potrebbero lasciare le loro sistemazioni e trascorrere del tempo al mare rispettando nel frattempo il requisito obbligatorio di quattordici giorni di autoisolamento.

Nel caso che il piano venisse concordato dovrà essere presentato al Center for Covid-19 Situation Administration per essere approvato definitivamente.

I membri della CSSA la scorsa settimana hanno visitato Phuket per valutare attentamente quanto la provincia possa essere pronta per una probabile riapertura ai turisti internazionali.

Un altro aspetto da considerare sarà il risultato di un sondaggio che le autorità intendono lanciare per ascoltare le opinioni della popolazione locale.

Il ministro Phiphat Ratchakitprakarn ha affermato che il piano per Phuket è stato accolto in modo positivo dal ministro dell’Energia, Supattanapong Punmeechaow, che si trova a capo del team di politica economica.

Nel frattempo, gli operatori del turismo delle province settentrionali di Chiang Rai e Chiang Mai stanno collaborando insieme per promuovere le rispettive regioni per i visitatori di lunga permanenza.

Kitti Tissakul, dell’Associazione della Federazione del turismo del Nord nella provincia di Chiang Rai, sta chiedendo al governo un aiuto per quanto riguarda la promozione di un gemellaggio con città come Gunma in Giappone e d’introdurre voli diretti o bolle di viaggio per aumentare il turismo tra le due destinazioni.

Continua a seguirci.

Sondaggio Consigliviaggiasia.blog
Sondaggio Consigliviaggiasia.blog

Leggi anche i nostri ultimi post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...