Ingresso in Thailandia chiarimenti della CCSA

Ingresso in Thailandia chiarimenti del CCSA
Ingresso in Thailandia chiarimenti del CCSA

La CCSA chiarisce i requisiti per l’ingresso in Thailandia durante la fase sei che vedrà i confini aperti solo per un determinato gruppo di viaggiatori.

La Thailandia sta iniziando nuovamente a riaprire i propri confini ai viaggi internazionali dopo aver gestito l’epidemia di Coronavirus, il Centro per la gestione della situazione Covid-19 ha recentemente chiarito quali sono le linee guida da seguire per entrare nel Regno.

Prima della partenza, viaggiatori e residenti non thailandesi, dovranno contattare l’ambasciata o il consolato della Royal Thai che rilascerà un visto d’ingresso e un certificato.

Ogni caso, sarà gestito singolarmente e verrà tenuto conto dell’urgenza per di richiesta.

I nostri sondaggi
I nostri sondaggi

Tutte le domande dovranno contenere i dettagli di viaggio, la prova dell’assicurazione sanitaria con una copertura di almeno 100.000 Eu, prenotazione presso una struttura di quarantena statale alternativa e qualsiasi altro documento richiesto dalla CCSA.

Il processo per ottenere un’approvazione richiede circa sette giorni lavorativi e il richiedente viene contattato una volta che la domanda è stata accettata.

Per quanto riguarda il viaggio, ogni viaggiatore dovrà essere in possesso di un documento d’ingresso, assicurazione sanitaria, test Covid-19 effettuato settantadue ore prima della partenza e un certificato d’idoneità al volo.

All’arrivo i passeggeri dovranno sottoporsi a test Covid-19 in aeroporto e saranno trasferiti in un sito di quarantena statale alternativo prenotato in anticipo.

I documenti richiesti:

Cittadini, coniugi, genitori o figli di cittadini thailandesi non thailandesi devono presentare certificato o prova di legame familiare.

Tutti coloro che non sono thailandesi ma che hanno ricevuto il permesso di risiedere nel Regno, devono presentare prova di residenza in Thailandia.

Cittadini non thailandesi che sono in possesso di un permesso di lavoro o che hanno ottenuto l’autorizzazione di lavorare il Thailandia, incluso il coniuge e i figli, devono presentare il permesso di lavoro o lettera di assunzione, prova di legami familiari (solo in caso di coniuge e figli)

Non thailandesi che sono studenti in istituti scolastici del Regno e che sono stati approvati dalle autorità competenti, compresi genitori o tutori, devono presentare prova dello status di studente o lettera di accettazione da parte dell’istituto educativo e prova del rapporto con genitori o tutori.

Tutti i non thailandesi che necessitano di cure mediche in Thailandia, a eccezione del trattamento Covid-19, compresi gli accompagnatori (non più di tre persone) autorizzate ad arrivare solamente in aeroplano, devono presentare:

  1. Prove che mostrano la capacità finanziaria di sostenere le spese mediche o documenti equivalenti
  2. Assicurazione sanitaria
  3. Lettera dell’ospedale di riferimento nel paese di origine che indica le ragioni del trattamento medico thailandese.
  4. Lettera dell’ospedale thailandese ricevente che accetta il richiedente, il trattamento e conferma delle disposizioni di quarantena per il paziente e gli accompagnatori.

Per maggiori informazioni, consultare l’ambasciata Thailandese o consolato della propria città.

Continua a seguirci.

Partecipa ai nostri sondaggi

Approfondisci leggendo i nostri ultimi post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...